Lì molti felos

schermata-2016-11-04-alle-11-56-26Io mi chiamo Ramez, ho diciassette anni e sono egiziano. Sono nato nella città di Tanta, capoluogo del governatorato di Gharbeya, situato a nord della capitale Il Cairo. Da bambino giocavo nella strada dove era la mia casa, non passavano mai macchine, ho conosciuto tanti bambini che abitavano nella mia stessa strada, eravamo davvero tanti, la mia mamma si affacciava dalla finestra e mi chiamava quando era pronto da mangiare. Avevamo tutti il pallone con dentro il riso, ricordo ancora quel rumore divertente, come di pioggia sul tetto.

Leggi tuttoLì molti felos

Questo è stato in Italia

schermata-2016-11-04-alle-11-54-32Mi chiamo Amr, ho 17 anni sono nato a Sharkia una città situata ad un’ora da Il Cairo. Sono cresciuto in una famiglia povera, la mia casa ha tutt’intorno una campagna dove lavora mio padre. Abbiamo una mucca che ci dà il latte, il formaggio e qualche volta mio padre riesce a venderlo. Abbiamo anche un asino che spinge un carretto ed aiuta mio padre quando serve portare l’erba per la mucca.

Leggi tuttoQuesto è stato in Italia

Storia di Botros

schermata-2016-11-04-alle-11-53-07Ciao a tutti, io mi chiamo Botros, vengo dall’Egitto e ho 17 anni. Sono in questa comunità da quasi 5 mesi.

Il mio viaggio per arrivare in Italia è stato lungo e molto brutto. Ho viaggiato in barca per 12 giorni ma per fortuna non ero solo, ero con i miei cugini e un amico.

Ero però molto triste perché lasciavo la mia famiglia, la mia mamma, il mio papà e i miei fratelli ma ho dovuto farlo per poterli aiutare.

Leggi tuttoStoria di Botros

In scena nel nome di Pippa Bacca

Il viaggio clandestino, nel camion dove manca l’aria, lo raccontano due bambini albanesi di dieci anni, mentre i loro coetanei italiani sgranano gli occhi e pensano ai loro viaggi ugualmente difficili… Leggi l’articolo “Ragazzi albanesi, rom e africani. In scena nel nome di Pippa Bacca. 
Spazio Mil – L’infinito viaggiare di Mimmo Sorrentino”, da Il … Leggi tuttoIn scena nel nome di Pippa Bacca

L’infinito viaggiare

Solo grazie a un faticoso lavoro organizzativo è stato possibile riunire tutti e 63 i ragazzi in un unico luogo, la Comunità Oklahoma, dove ogni lunedì la bizzarra e chiassosa compagnia si riunisce per le prove dello spettacolo. Leggi l’articolo 
”Piccolo Teatro Nomade. Rom, albanesi o egiziani. I ragazzi vanno in scena
”, da La Repubblica, … Leggi tuttoL’infinito viaggiare

Fratello Clandestino 2006-2007

Lo spettacolo teatrale “Fratello Clandestino” nasce dal laboratorio di teatro realizzato dalla Fondazione L’aliante con i primi incontri svolti già nell’estate del 2005. Questo spazio per raccontarsi, differente dai vari contesti tradizionali e gestito da un’equipe multidisciplinare, è condotto dal regista e drammaturgo Mimmo Sorrentino.

Leggi tuttoFratello Clandestino 2006-2007

Cuori Migratori 2006

Cuori Migratori rappresenta il prodotto di un percorso svolto all’interno della Comunità Oklahoma ONLUS, condotto dall’artista e formatore Fikri Tallih. Ha coinvolto ragazzi ospiti di tutte e tre le comunità, lavorando con un gruppo di circa 14 minori, per una serie di incontri (circa 20) da giugno a settembre ‘06.

Leggi tuttoCuori Migratori 2006