OklaMarathon E-Marathon

Carissime/i runner, sostenitori, amiche e amici, carissime/i tutte/i.

La Maratona di Milano del 5 aprile 2020 è saltata. Ma, siccome ci mancate molto e mancate soprattutto ai nostri ragazzi, vogliamo (nel rispetto e nella delicatezza del momento) provare a condividere un bel momento insieme e regalare una serata diversa a voi e a loro.

La Comunità Oklahoma, contando sul fatto che siate comunque tutte/i allenati e pronti a dimostrare le Vostre capacità atletiche (e creative), vi invita alla OklaMarathon 2020. La prima E-Marathon di casa-Oklahoma.

*Quando? Domenica 19 aprile 2020, dalle ore 18.00 alle ore 19.00.

Dove? Dalle vostre case! A Milano e nel mondo.

Come partecipare? Semplice: segui i 3 step!*

1) Entro il 18 aprile 2020 fate una donazione di almeno 5 Euro all’Oklahoma su questa pagina retedeldono; è facile e sicuro: potete scegliere tra modalità bonifico, paypal, satispay e carta di credito.

2) Mandate una email di iscrizione indicando il Vostro nome e cognome a comunicazione@oklahoma.it
Nell’OGGETTO scrivete: ISCRIZIONE OKLAMARATHON Nome e Cognome
NB. Inserite lo stesso nome e cognome con cui avete effettuato la donazione!

3) Preparate il Vostro pettorale (fatelo il più colorato possibile!!!): obbligatoria la dicitura OKLAMARATHON 2020 e il Vostro numero di pettorale (non oltre 1.000.000, siate creativi, può contenere anche caratteri speciali e simboli). Condividete le vostre opere sui vostri canali social: taggate @oklahoma.onlus e utilizzate l’hashtag #oklahomaonlus #oklamarathon2020.
E… rimanete pronti. Riceverete una email con le istruzioni per procedere al punto 4!

4) Il 19 aprile 2020 alle ore 18.00, con indosso una Tshirt Oklahoma o un altro indumento in cui sia evidente la scritta Oklahoma (potete indossare una fascia, una bandana, un cappello, un ombrello o quello che volete) parte la OKLAMARATHON 2020.

Una diretta live streaming tutta da vivere e condividere. La speaker radiofonica Federica Amadio ci accompagnerà durante la performance, animando con racconti, dirette nelle vostre case, incursione a distanza nella Comunità Oklahoma per una diretta con i ragazzi, musica e tanto altro.
Riceverete il link per attivare il live streaming sulla email dalla quale avete fatto l’iscrizione!

Modalità

Per i grandi atleti: potete correre nel corridoio, sul balcone, tra la cucina e la camera da letto, sulle scale, nel box, nel cortile, nel parco della Vostra villa; oppure pedalare sui rulli, fare sci di fondo o da discesa, nuotare, giocare a biliardo, a ping pong, a Kubb e simili.

Per i supporter sfegatati: potete preparare uno striscione di incoraggiamento per i nostri runners da sventolare dalla Vostra finestra e da accompagnare con cori da stadio (Es. “Oklahoma! ta-ta ta-ta”; oppure “Chi non salta Oklahoma non è è è”); oppure ancora potete cimentarVi nella preparazione di una torta, di una bibita o di una pietanza da offrire ai runners dell’Oklahoma al loro arrivo.

Per gli artisti (o potenziali tali): potete cantare canzoni o recitare inni e poesie per confortare i runner dopo il loro exploit.

Ah! La cosa più importante!

Fate foto o video (max 1 minuto) della vostra performance alla OklaMarathon 2020 e inviate il materiale all’indirizzo comunicazione@oklahoma.it.

In OGGETTO specificare: Nome Cognome_Foto/Video OklaMarathon. Per file pesanti andrà benissimo la modalità wetransfer. L’importante sarà nominare il file allo stesso modo. Ad esempio: Mario Rossi_Foto_OklaMarathon

Nei giorni successivi alla performance l’Ufficio Comunicazione:

  • comunicherà il risultato della raccolta fondi ed il numero dei partecipanti
  • metterà a disposizione di tutti il mashup di tutti i vostri bellissimi contributi, e li diffonderà sui social e sul sito di Oklahoma

Il preavviso è poco, ma speriamo che riusciate a partecipare numerose/i!

P.S. Speriamo che nessuno di Voi si senta offeso da questa proposta. Sappiamo e conosciamo tutti la gravità e difficoltà della situazione, che coinvolge tutte/i voi e noi, comunità, educatrici/tori e ragazzi compresi. Ma abbiamo pensato che, per un paio di ore vogliamo e dobbiamo provare a fare qualcosa di divertente e leggero (non superficiale) insieme ai ragazzi dell’Oklahoma. La nostra amica Lucia e sua sorella Bea (che lavora all’Ospedale di Chiari) ci hanno detto che anche in momenti come questi “si deve rimanere attaccati alla vita, avere l’attesa del dopo e avere voglia di cose belle”

Share