Archivi tag: teatro

Laboratorio teatrale “Blitz018.Confini” offerto dall’Associazione Vanghé

Lunedì e martedì 16 e 17 aprile, dalle 14 alle 18, presso la Comunità Oklahoma si tiene un laboratorio teatrale in due incontri da 4h, rivolti a 10-15 dei nostri ragazzi. Il laboratorio è offerto in regalo dall’associazione Vanghè presieduta da Laura Gamucci, che a sua volta ha vinto un contributo di Ca.Ri.P.Lo per portare il progetto in giro per l’Italia.

Il progetto BLITZ che Margherita Ortolani conduce a Palermo dal 2004, è un progetto di formazione dedicato a giovani attori “inconsapevoli”, cioè ragazzi per cui il teatro possa essere possibilità:

Nell’ultimo biennio, complice un’esperienza che ho fatto come guida per il Teatro delle Albe in Senegal, stiamo esplorando le varie potenzialità de teatro come strumento di integrazione. Lavoriamo, in rete con altre associazioni, nel quartiere di Ballarò. Ballarò è anche il quartiere in cui vi è più alta concentrazione di centri diurni e centri di prima e seconda accoglienza, a Palermo. I ragazzi con cui lavoriamo provengono da questi centri, ed hanno un’età media che va dai 14 ai 18 anni (Margherita Ortolani)

Margherita Ortolani è artista sensibile alla formazione degli adolescenti immigrati per via delle numerose esperienze che ha alle spalle nelle realtà di Palermo dove abita e in Africa dove segue alcuni progetti educativi con le ong di alcuni paesi.

All’interno di BLITZ si inserisce CONFINI, il laboratorio teatrale in cui si propone, a  gruppi interessati ad incrociare il percorso di BLITZ, la formula di lavoro. Al centro vi sono ascolto, ritmo e bilanciamento dello spazio, per quanto riguarda il training fisico, ed una fase creativa che si attiva grazie al riconoscimento delle dinamiche e delle esigenze del gruppo. In genere si lavora su un tema, in cui si possono far confluire in modalità virtuosa, le diverse esperienze delle varie tappe del progetto più ampio.

GRAZIE A MARGHERITA OLDANI, LAURA GAMUCCI E VANGHÈ!

 

 

In scena nel nome di Pippa Bacca

Il viaggio clandestino, nel camion dove manca l’aria, lo raccontano due bambini albanesi di dieci anni, mentre i loro coetanei italiani sgranano gli occhi e pensano ai loro viaggi ugualmente difficili…

Leggi l’articolo “Ragazzi albanesi, rom e africani. In scena nel nome di Pippa Bacca. 
Spazio Mil – L’infinito viaggiare di Mimmo Sorrentino”, da Il Corriere della Sera, 28 maggio 2008

L’infinito viaggiare

Solo grazie a un faticoso lavoro organizzativo è stato possibile riunire tutti e 63 i ragazzi in un unico luogo, la Comunità Oklahoma, dove ogni lunedì la bizzarra e chiassosa compagnia si riunisce per le prove dello spettacolo.

Leggi l’articolo 
”Piccolo Teatro Nomade. Rom, albanesi o egiziani. I ragazzi vanno in scena
”, da La Repubblica, 21 Maggio 2008

Fratello Clandestino 2006-2007

Lo spettacolo teatrale “Fratello Clandestino” nasce dal laboratorio di teatro realizzato dalla Fondazione L’aliante con i primi incontri svolti già nell’estate del 2005. Questo spazio per raccontarsi, differente dai vari contesti tradizionali e gestito da un’equipe multidisciplinare, è condotto dal regista e drammaturgo Mimmo Sorrentino.
Continua a leggere

Cuori Migratori 2006

Cuori Migratori rappresenta il prodotto di un percorso svolto all’interno della Comunità Oklahoma ONLUS, condotto dall’artista e formatore Fikri Tallih. Ha coinvolto ragazzi ospiti di tutte e tre le comunità, lavorando con un gruppo di circa 14 minori, per una serie di incontri (circa 20) da giugno a settembre ‘06.

Continua a leggere

Giovani emarginati alla ribalta

Tutti insieme animano una storia fatta di angeli e di demoni, di uomini alla ricerca della salvezza nelle profondità degradate dello spirito, attraverso guerre, devastazioni e ricostruzioni, dove i linguaggi si inseguono e si sfuggono, sulle macerie della Torre di Babele…

Leggi l’articolo “Giovani emarginati alla ribalta. 
Protagonisti i ragazzi della comunità”Oklahoma” e del Beccaria”, da Il Corriere della Sera, 9 luglio 1995