Archivi tag: storie di vita

Il lavoro ti cambia la vita

schermata-2016-11-04-alle-11-59-23Il 12 Ottobre ho fatto un colloquio di lavoro con il direttore del CAM, un’associazione che aiuta i ragazzi a prendere la borsa lavoro. Il 15 Ottobre ho iniziato a lavorare come aiuto cuoco. Vado tutti i giorni a lavorare, tranne il sabato e la domenica. Lavoro sia di mattina fino alle 14.00 sia la sera fino alle 23.00. Continua a leggere

Quello che credevo di trovare in Italia… c’era!

Sono nato a Oulad Youssef in Marocco il 22/07/2000 sono venuto in italia a 12 anni dopo averne parlato con i miei genitori con l’idea di costruirmi un futuro e aiutare la mia famiglia. Oggi vi voglio parlare delle differenze tra quello che mi aspettavo di trovare e quello che ho trovato davvero. Continua a leggere

Lì molti felos

schermata-2016-11-04-alle-11-56-26Io mi chiamo Ramez, ho diciassette anni e sono egiziano. Sono nato nella città di Tanta, capoluogo del governatorato di Gharbeya, situato a nord della capitale Il Cairo. Da bambino giocavo nella strada dove era la mia casa, non passavano mai macchine, ho conosciuto tanti bambini che abitavano nella mia stessa strada, eravamo davvero tanti, la mia mamma si affacciava dalla finestra e mi chiamava quando era pronto da mangiare. Avevamo tutti il pallone con dentro il riso, ricordo ancora quel rumore divertente, come di pioggia sul tetto. Continua a leggere

Questo è stato in Italia

schermata-2016-11-04-alle-11-54-32Mi chiamo Amr, ho 17 anni sono nato a Sharkia una città situata ad un’ora da Il Cairo. Sono cresciuto in una famiglia povera, la mia casa ha tutt’intorno una campagna dove lavora mio padre. Abbiamo una mucca che ci dà il latte, il formaggio e qualche volta mio padre riesce a venderlo. Abbiamo anche un asino che spinge un carretto ed aiuta mio padre quando serve portare l’erba per la mucca. Continua a leggere

Storia di Botros

schermata-2016-11-04-alle-11-53-07Ciao a tutti, io mi chiamo Botros, vengo dall’Egitto e ho 17 anni. Sono in questa comunità da quasi 5 mesi.

Il mio viaggio per arrivare in Italia è stato lungo e molto brutto. Ho viaggiato in barca per 12 giorni ma per fortuna non ero solo, ero con i miei cugini e un amico.

Ero però molto triste perché lasciavo la mia famiglia, la mia mamma, il mio papà e i miei fratelli ma ho dovuto farlo per poterli aiutare.

Continua a leggere