Archivi tag: cicloklahoma

Ciclofficina Oklahoma al Fuori Salone!

Pedalare o frullare? Una bicicletta-frullatore! È questa l’opera realizzata dalla CICLOFFICINA OKLAHOMA esposta nell’ambito della rassegna “Design+Sensibile” in corso dal 9 al 14 Aprile 2019 in diverse località dal Municipio 5! La realizzazione è stata commissionata dal curatore Johnny Dell’Orto, ed è ispirata a Maya Pedal, un’iniziativa ONG del Guatemala che inventa e costruisce mille dispositivi a pedali, riciclando biciclette recuperate, in un’ottica di sostenibilità.

La mostra in particolare si chiama “IL DESIGN E GLI ULTIMI”, una piccola rassegna di oggetti ricavati da riutilizzi di cose destinate alla discarica, con modifiche o semplici implementazioni a cura di Maurizio Splendore e Johnny Dall’Orto.

Venite a vederla! Dove e quando?

Casa di Pastorale (Chiesa di Santa Maria alla fonte)

via Chiesa Rossa, 55 – 20142 Milano

Dal 9 al 14 aprile – orari: 10.00/19.00

Flyer

Design+Sensibile coinvolge i visitatori in un percorso dedicato alla possibile integrazione tra l’uomo e l’ambiente urbano per rendere più piacevoli le azioni e le relazioni quotidiane. Design+Sensibile insiste sulla necessità di umanizzare il design per creare contesti sereni e vivibili da tutti, nel pieno rispetto del benessere e della dignità della persona e di tutta la comunità. Design+Sensibile considera l’estetica una diretta conseguenza dell’etica, perché a parlare non è soltanto l’oggetto, il prodotto, ma tutta la storia che lo accompagna e il suo valore sociale e ambientale è l’esito di un ciclo sostenibile che nasce dal lavoro e genera dignità. Design+Sensibile persegue scopi di pubblico interesse e si impegna a sviluppare iniziative in cooperazione con cittadini, associazioni, istituzioni e realtà imprenditoriali, poiché le relazioni costituiscono il primo passo verso un nuovo scenario del fare.

L’originale Maya Pedal!!

Esiste un Design che si rivolge agli ultimi, persone e comunità che vivono ai margini del nostro concetto di benessere tanto che spesso il loro è determinato solo da piccole cose: un po’ di luce in più, un modo più comodo di trasportare l’acqua, conservare il cibo un po’ più a lungo, difendersi dalle mine sparse loro intorno. Oggetti funzionali che ripescano tecniche e tecnologie tradizionali, anche rivisitandole e migliorandole.Quando poi questi progetti si traducono in progetti di sviluppo di microimprese, si restituisce loro una meritata dignità.

CiclOklahoma Go!! La ciclofficina Oklahoma 2018

La ciclofficina Oklahoma ha una lunga storia che inizia nel 2008, quando tutti i ragazzi riuscivano addirittura a costruire le proprie biciclette, e per due estati era stato realizzato il sogno di una vacanza in bicicletta tutti insieme, da Milano alla Toscana, conclusa con un campeggio al mare. Leggi di più sulla ciclofficina sul nostro sito.

Nel 2016 grazie a tantissimi amici e a una raccolta fondi dedicata siamo riusciti a riaprire la ciclofficina, che era rimasta a regime ridotto per molto tempo. Recentemente però la persona che se ne occupava ha dovuto interrompere…

Nel 2018, grazie all’aiuto del nostro nuovo amico e volontario Marco, ora siamo pronti a ricominciare!!

La Ciclofficina riparte ad aprile con un nuovo progetto, e i ragazzi non vedono l’ora di iniziare. Fervono i lavori per sistemare gli spazi, mettere in ordine e recuperare quello che manca, e anche mettere in pista un piccolo progetto di avviamento al lavoro.

Il nuovo progetto prevede un primo modulo, da aprile a luglio 2018, il martedì pomeriggio dalle 15 alle 18. Coinvolgerà inizialmente tre ragazzi. Nella ciclofficina i ragazzi si sperimentano tra freni, camere d’aria e manubri, imparando ad usare estrattori, chiavi inglesi e brugole.

Obiettivo: sistemare il parco biciclette della Comunità e prepararsi a un’uscita speciale che si terrà a luglio… ovviamente in bici!

In comunità, laboratori come la Ciclofficina CiclOklahoma svolgono l’importante funzione di arricchire di stimoli e di occasioni educative la quotidianità dei minori ospiti, ma anche, in prospettiva, significano l’apertura della Comunità verso il mondo esterno del quartiere, delle imprese e dei consumatori responsabili.

Per fare tutto questo, e per mantenere sia la continuità che un elevato standard di qualità, ci servono alcune preziose risorse economiche che permettano una collaborazione professionale, una manutenzione e un aggiornamento continuo e un lavoro di accompagnamento, organizzazione e network. Chiediamo aiuto ad amici, benefattori e appassionati di bicicletta e di sport: keep CiclOklahoma going!!!

PER DONARE POTETE UTILIZZARE LA RACCOLTA FONDI SU RETE DEL DONO!!

OPPURE DESTINARE UNA DONAZIONE FATTA CON LE CONSUETE MODALITÀ

GRAZIE!!

Ecco cosa possiamo finanziare con le vostre offerte:

  • 20 euro: un’ora di affiancamento educativo ai ragazzi nella ciclofficina
  • 10 euro: una catena da 3 a 8 velocità
  • 15 euro: un estrattore di pedivelle
  • 60 euro: compressore per gonfiaggio pneumatici
  • 40 euro: quattro copertoni
  • 25 euro: quattro camere d’aria
  • 40 euro: un cavalletto supporto per manutenzione bicicletta
  • 30 euro: una morsa da banco
  • 30 euro: kit luci completo con attacchi e dinamo
  • … (esempi indicativi e non esaustivi)

Road Runners Christmas Family Run per Oklahoma

Domenica 10 dicembre all’Idroscalo di Milano il Road Runners Club Milano organizza la “16a Christmas Family Run con Claudia nel cuore”.

Il ritrovo è presso le Tribune dell’Idroscalo. Non è necessario pre-iscrivervi; potete farlo direttamente domenica 10.12 al ritrovo. In realtà le gare sono due, entrambe sullo stesso anello di 6,2km:

  • Per la Christmas Family Run ritrovo ore 9,30 con partenza alle 10,15
  • Per la GRANDE SFIDA ritrovo ore 8,45 con partenza alle 9,15 (riservata agli atleti tesserati Fidal).

Le due gare sono entrambe OPEN, cioè aperte a tutti; SOLO per la GRANDE SFIDA è necessario portare la tessera Fidal e/o certificato medico per l’attività agonistica. Se proprio volete, potete fare entrambe le gare.

Messaggio di invito dai Road Runners:

La Christmas Family Run è una manifestazione podistica unica nel suo genere; sul classico anello di 6,2km dell’Idroscalo si sfideranno “nuclei famigliari” di 3 o più persone con almeno un componente che non è un corridore abituale. Ma se siete una famiglia composta tutta di corridori, vi accettiamo lo stesso! Continua a leggere

Aiutiamoli a continuare… su due ruote!

Il locale caldaia della Comunità qualche anno fa era un disastro abbandonato. Nel 2008 lo abbiamo rimesso a nuovo e abbiamo creato una ciclofficina. Un luogo quotidiano dove i ragazzi potevano imparare l’arte della costruzione e manutenzione della bicicletta. Avevano aiutato a realizzare questo sogno ragazzi, educatori, tantissimi volontari e tante persone generose che avevano donato biciclette e soldi per poter acquistare gli strumenti necessari. Il progetto era andato benissimo, tutti i ragazzi erano riusciti a costruire le loro biciclette e nell’estate del 2009 avevamo realizzato il sogno di una vacanza in bicicletta tutti insieme. Da Milano alla Toscana, conclusa con un campeggio al mare.

Dal 2009 ci sono stati tempi molto difficili per la Comunità. Ma forse adesso potremmo riuscire a far ripartire la ciclofficina. Aiutaci a realizzare la ciclofficina Oklahoma! Con una piccola offerta puoi contribuire a preparare i nostri ragazzi a mettersi in pista sulla strada della vita. Con due ruote in più!

Continua a leggere

Estate 2009: vacanza Cicloklahoma in bicicletta

Nel mese di agosto un gruppo di 12 ragazzi e 3 educatori, coinvolti nel progetto Cicloklahoma, ha vissuto un’avventurosa vacanza in sella alla bicicletta realizzata con le proprie mani nella ciclofficina della comunità, raggiungendo il luogo di vacanza sul mare della Toscana dopo aver percorso 350 km circa da Milano a Marina dei Ronchi.

Continua a leggere

Progetto Cicloklahoma – edizione 2009

Il successo del progetto Cicloklahoma – edizione 2008 permette alla Comunità Oklahoma Onlus di presentare con orgoglio il progetto Cicloklahoma – edizione 2009: una garanzia, per i ragazzi ospiti della Comunità, di poter usufruire di uno spazio strutturato, quello della ciclofficina, ove sperimentare le possibilità di crescita offerte dai loro percorsi comunitari. Continua a leggere

La porto in giro in bicicletta?

Un articolo sul progetto Cicloklahoma 2008:

Una comunità di ragazzi “difficili”, con situazioni familiari disastrose ed esperienze di carcere minorile, molti immigrati, in cui si decide di far vacanza in bicicletta; i ragazzi, dopo essersi fatti da soli le biciclette, sono partiti per un viaggio faticoso ma di cui, poi, andar orgogliosi.

Leggi l’articolo 
”La porto in giro in bicicletta?”, da Una Città – Rivista mensile, Dicembre 2008