Progetto Cicloklahoma – edizione 2008

Il progetto Cicloklahoma è iniziato nel marzo 2008 e ha concluso la sua prima fase a ottobre dello stesso anno. Sono stati coinvolti tutti i ragazzi ospiti delle comunità alloggio e uno staff di 4 educatori responsabili dell’esperienza.

È stata dapprima realizzata una ciclofficina all’interno della comunità ristrutturando, sistemando e dotando dell’attrezzatura necessaria il vecchio locale caldaia, ormai da parecchio in disuso.

Dopo aver recuperato vecchie biciclette, a volte rottami, la ciclofficina è diventato il luogo dove, sotto la guida di un esperto e alla presenza degli educatori, i ragazzi coinvolti hanno appreso le tecniche di costruzione e di manutenzione delle biciclette: ognuno si è messo alla prova utilizzando le biciclette recuperate per realizzare il proprio mezzo.

La prima fase del progetto si è conclusa con la festa del 12 novembre 2008 organizzata all’interno della struttura, dove i protagonisti hanno raccontato a compagni, soci e amici l’avventura vissuta.

Ora il progetto ciclofficina prosegue.

Il secondo anno prevede un’attività interna alla comunità in cui si propone di nuovo ai ragazzi ospiti di apprendere le tecniche di costruzione e la manutenzione della bicicletta e la possibilità di costruirsi o riparare il proprio mezzo, risorsa quotidiana di mobilità.

La ciclofficina può divenire inoltre un riferimento all’interno del quartiere Gratosoglio come luogo in cui poter riparare la propria bicicletta secondo modalità di accesso e presenza regolamentate.

La bicicletta come mezzo economico, ecologico e salutare è l’oggetto di attenzione dell’intero progetto: i ragazzi ne scoprono le particolarità e l’utilità; è un mezzo di libertà (non legato a orari e/o a continue spese) e aiuta a confrontarsi con i propri limiti (fatica, stanchezza e imprevisti). Inoltre è un oggetto concreto che rimane a ciascun ragazzo che ha la possibilità di crearsi e personalizzare il proprio mezzo all’interno delle ore passate in ciclofficina.

Nel mese di agosto un gruppo di 12 ragazzi e 3 educatori, coinvolti nel progetto, vivrà le proprie vacanze in sella alla bicicletta realizzata, raggiungendo il luogo di vacanza sul mare della Toscana dopo aver percorso 350 km circa da Milano a Marina dei Ronchi.

Share